Cerca città, contenuti e materiali

Il vino Lacrima si ottiene da un antico vitigno autoctono anch'esso chiamato il Lacrima, che nel territorio di Morro d´Alba era coltivato facendolo attecchire alle piante di olmo e di acero. Il vitigno ha rischiato di scomparire non avendo un ne un mercato ne una collazione tra i grandi vini delle Marche, ma attorno ai primissimi anni Ottanta alcuni produttori hanno voluto crede e investire nelle qualità uniche di questo vino, iniziando a produrlo puro e ad imbottigliarlo con una propria etichetta. I primi successi che ne sono venuti hanno fatto in modo che anche l´amministrazione comunale dell´epoca appoggiasse e si rendesse trainante per dare il vino di Morro d'Alba il giusto posto che meritava, così nel 1985 arriva il riconoscimento a DOC. secondo i dati del 2005 le superfici vitate a DOC sono passate dai 7 ettari del 1985 ai 206 ettari.


Oggi se ne producono ben tre varietà: una versione base, una versione Superiore e il Passito. Il nome Lacrima sembra derivare dal l fatto che la buccia dell´uva, quando arriva al punto di maturazione, si apre, lasciando gocciolare, nel nostro caso "lacrimare", il succo.
Attualmente nel territorio di Morro d´Alba vi sono 12 cantine produttrici di Lacrima di Morro d´Alba DOC.
Affidiamo la narrazione della storia del Lacrima di Morro d'Alba ad bel un saggio dello storico Carlo Vernelli tratto da Proposte e Ricerche. Economia e società nella storia dell´Italia centrale, N.51, Anno XXVI, 2003, pp.126 -133, e pubblicato nel sito Morro e Lacrima  e qui presente nel dowload in pdf.


Un nuovo progetto presentato nel 2013 è quello di "Morro e Lacrima" un documentario di Jonathan Compagnucci, giovane e talentuoso regista di Morro d'Alba, che ha raccontato un viaggio tra la storia, la tradizione e la modernità di un piccolo paese come Morro d´Alba presentato attraverso i suoi simboli artistici e monumentali, ma soprattutto raccontato dal suo vino Lacrima anch´esso frutto della tradizione più antica e sempre più proiettato verso il futuro.
Le riprese sono state realizzate in alta definizione nel corso di due anni, dal 2011 a 2013, e raccolgono anche le testimonianze, i racconti, i ricordi, i progetti per il futuro dei produttori del Lacrima e di quanti lavorano nel mondo vitivinicolo di Morro d´Alba.
Il video completo vine propiettato nelle sale del Museo Utensilia in orario di apertura dello stesso, qui il trailer di presentazione:

Morro e Lacrima di Jonathan Compagnucci



Caratteristiche Organolettiche
Alla vista: colore rosso rubino carico con riflessi violacei.
All´olfatto: profumo gradevole intenso abbastanza persistente, ampio, fruttato con riconoscimenti di frutta /ciliegia e prugna) e di fiori (rosa appassita e viola mammola).
Al gusto: asciutto, leggermente tannico, leggero di corpo abbastanza equilibrato.
Gradazione minima al consumo: 11º
Acidità totale: 4,5 per mille

___________________________________________________________

I produttori del Morro d'Alba :


Antica Cantina Sant'Amico, www.anticacantinasantamico.it
Az. Agraria Mario Lucchetti, www.mariolucchetti.it
Az. Agricola Fratelli Badiali, tel. 073163510
Az. Agricola Marotti Campi, www.marotticampi.it
Az. Agricola Orlando Olivetti, www.olivettivini.altervista.org
Az. Agricola Stefano Mancinelli, www.mancinellivini.it
Az. Agricola Vicari Nazzareno e Vico, www.vicarivini.it
Az. Vitivinicola Badiali & Candelaresi, www.badialiecandelaresi.it
Azienda Agricola Romagnoli, www.cantinaromagnoli.it
Cantina Quota 33, www.gianlucabartolucci.it
Cantina Pellegrini Silvana, tel. 0731 63394
Cantina Saró, www.lacrimasaro.it
___________________________________________________________ 

*Per approfondimenti sul lacrima di Morro d'Alba: www.imtdoc.it

per gli  itinerari nei comuni del Lacrima di Morro d'Alba: Strada del Lacrima di Morro d'Alba

Allegati:
Scarica questo file (comune-morrodalba-lacrimavernelli-libro.pdf)Vite e vino nella Provincia di Ancona[Vite e vino nella Provincia di Ancona fra tradizion e e la DOC del Lacrima di Morro d'Alba di Carlo Vernelli]139 kB

| Home | Area Riservata |