Cerca città, contenuti e materiali

Un interessante e particolare studio condotto dallo storico maiolatese Marco Palmonella sui sistemi di approvvigionamento idrico che Maiolat Spontini ha adottato dal suo nascere fino al XX secolo quando con la costruzione della moderna rete idrica fu assicurata l´acqua a tutte le abitazioni.


Per conservare e rendere utilizzabili le acque di sorgenti e quelle piovane furono costruite vasche, cisterne e pozzi, sia pubblici, sia privati, ancor oggi in parte visibili dai loro resti, oltre alla costruzioni di diversi molini che assicuravano il servizio pubblico agli abitanti del castello, alcuni dei quali sono stati, negli ultimi anni, restaurati e restituiti alla collettività.

 

| Home | Area Riservata |