Cerca città, contenuti e materiali

L’eremo camaldolese di San Giuseppe alle Grotte, più conosciuto con il nome di Frati Bianchi,
fu uno dei più importati centri culturali e spirituali del 1400 e 1500. Il patrimonio che nel corso
dei secoli fu accumulato e custodito all’interno di esso venne dilapidato a seguito del decreto
sulla soppressione delle confraternite religiose del 1810. qualche anno più tardi, siamo nel 1968,
il Mistero della Pubblica Amministrazione concesse al comune di Cupramontana di portare tutto
il patrimonio librario che sia era salvato all’interno del comune affinché venisse destinato ad una
pubblica biblioteca che fu aperta nel 1872 ed ora si trova presso il Palazzo Comunale.
Oltre ad un nutrito patrimonio di libri moderni, la sezione storica custodisce circa 15.000 volumi,
tra cui 434 edizioni del Cinquecento e 80 incunaboli, mentre l'archivio storico comunale
conserva preziosi catasti del XV e XVI secolo.
Nelle foto che seguono presentiamo un piccolo esempio di alcune opere presenti nelle biblioteca
e lasciamo la descrizione completa alle pagine del libro INCUNAMBOLI E CINQUECENTINE catalogo della mostra , frutto di una bella mostra a carattere didattico curata nel
1985 da Riccardo Ceccarelli e Alfredo Nocchi.

| Home | Area Riservata |